Statistiche web e counter web

domenica, settembre 14, 2003

O adesso o mai più

Quante volte l’ho pensato… Eppure mai, mai l’ho messo in pratica. Non so. Forse complice l’eurostar, o le campagne centroitaliche che sto attraversando in questo momento. Non so. Mi sento così. Mi sento come se avessi lasciato fuggire via tutte le occasioni che mi sono passate sotto al naso. Mi sento come se tutto ciò che ho fatto, faccio e farò non porterà comunque a nulla. Tutto in fondo ci porta a pensare che siamo speciali, essenziali a volte. Amici, fidanzate, colleghi. Ma in fondo non è così. Anche fossi la persona più speciale al mondo rimango comunque di passaggio. Povero il Gladiatore; ciò che facciamo in vita riecheggia nell’eternità. Capisco lo dicesse per invogliare i suoi uomini a farsi massacrare, ma perdonatemi, era una cazzata assurda. Non lo vogliamo capire. Ci infiliamo in testa inutili problemi con inutili soluzioni di continuità. Nulla eravamo, nulla siamo e nulla torneremo. Pur essendo da sempre più che agnostico in questo caso concordo con le sacre scritture: polvere alla polvere. E la memoria? Certo siamo vivi finchè la memoria di noi ci tiene in vita. Ma chi avrà memoria di questo inutile viaggio in treno, chi avrà memoria di quello che faccio a casa, a lavoro, di quello che sogno, che tento, che realizzo. Chi avrà memoria di me? Siamo sinceri. Nessuno. E per quanto credete di essere vitali al funzionamento dell’ecosistema terrestre sappiatelo; nessuno mai avrà un solo bit di spazio per ricordare qualcosa di vostro, qualcosa di voi. Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si modifica. E sta proprio nelle modifiche il perché della perdità della conoscenza. E’ un po’ come far girare miliardi da un conto cifrato all’altro. Prima o poi se ne perde traccia. Ecco; mi sento come mille lire in deposito su un conto cifrato svizzero.
E tu non credere di essere da meno.

Leo

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home