Statistiche web e counter web

domenica, gennaio 16, 2005

E' sempre piacevole...


...cogliere cotanta ironia nell'uomo politico di basso livello intellettuale. E, non so perchè, ma solo a Roma riscontro manifesti politici di questo carisma. Davvero niente male.
E come sempre passa troppo tempo tra un post e l'altro, mi scuso.
Un sacco di cose mi tengono impegnato, ma non credete, penso sempre a voi lettori, penso sempre a questo blog. E so che un giorno uscirà a dispense, tipo fratelli Fabbri editori, e le nuove generazioni leggeranno affascinate le mie avventure. Sono l'Asimov dei poveri.
Economicamente. Giammai dei poveri di spirito, ma questo dovreste già saperlo. Il fatto è che questa sera ci sono i Green Day (con casualmente anche i NFG) e questi tre soggetti, come per magia, ogni volta che vengono nominati, o fanno la loro comparsa nel vecchio continente, mi riportano alla memoria passate virtù del DonGiu e innumerevoli passati pessimistici. Mi ricordano la mia infanzia. Ho conosciuto di persona mille gruppi. Un po' suonandoci assieme, un po' ai rispettivi concerti.
Ma non ho mai stretto la mano a Billie Joe, ed è una di quelle cose che, prima di morire, mi riprometto di fare. Questo perchè lui, come nessun altro, è capace di tramutare in parole quello che io riesco solamente a pensare. Perchè lui è il solo musicista a cui io mi sia mai ispirato.
Perchè lui è un po' come lL DonGiulio: Billie Joe è Billie Joe, e non ci son caz*i di mezzo.

Leo

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home