Statistiche web e counter web

martedì, agosto 05, 2008

Dieci anni!

Sono quei ragionamenti che saltano fuori dal nulla solo perchè qualcuno ti nomina un dettaglio che accende la lampadina.

Sembra ieri. ma mi sono accorto che è quasi passato un decennio dall'inizio di questa storia.

Se gli anni 70 sono il decennio del rock, gli 80 dell'individualismo e i 90 degli yuppies; il 2000 è stato il decennio delle disgrazie: l'11/9, le guerre, l'inflazione, la crisi dei mercati, e blablabla... Sembra strano nel 21esimo secolo, ma le nostre vite continuano ad essere influenzate da un solo individuo. E questo individuo viene scelto dal solo 25% dell'elettorato di una nazione che ha deciso che non ama votare (ho scoperto che, quando va bene, votano il 40% degli aventi diritto...).
Questo individuo si chiama Presidente degli Stati Uniti d'America. Gira il mondo sopra un 747 da cui comanda i dadi del Risiko mondiale facendo solo 6-6-6, giocando tris col jolly e combattendo bandierina contro carro guerre in luoghi di cui non sa pronunciare nemmeno il nome.
Il primo decennio del 21esimo secolo lo studieranno i nostri nipoti sui sussidiari delle elementari come il periodo d'oro del business legato al benessere di pochi a danno della vita di molti.

Ma tra due mesi è ottobre e, volente o nolente, l'ultimo (si spera) Bush della famiglia avrà concluso il suo secondo mandato.

E non credo sia un caso se si pensa ad un nero come successore.... vi rendete conto? Un nero alla casa bianca...



Qualcuno disse "I have a dream".



Devo dire che questa voltà ce l'ho anche io.

In bocca al lupo mondo. E vediamo di imparare dai nostri errori.

Leo