Statistiche web e counter web

venerdì, gennaio 02, 2009

Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior

Credo siano passati circa 10 anni dall'ultima volta che ho ascoltato De Andrè, forse in macchina con i miei, perchè non ho mai apprezzato granchè la musica italiana ed ho quindi sempre un po' avuto i paraocchi nei confronti di chiunque parlasse la mia lingua.
Certo, oggi la penisola caga schifezze immonde ogni settimana, ma c'è stata un'epoca in cui dominavamo e me ne sto rendendo conto solo all'alba dei 30.
E forse il titolo di questo post riassume da solo quello che voglio dire.
Se fossimo stati l'America degli anni '20 invece che l'Italia degli anni '60 non saremmo mai stati in grado di produrre un genio come De Andrè.
E' in queste notti, con le mie Akg in testa, che mi rendo davvero conto di essere vivo.
Ed è grazie a rari profumi, sensazioni o, come in questo caso, suoni.

Penso che valga la pena di vivere anche solo per questi rari momenti.



Perchè se non per questo, per che cazzo stiamo vivendo.

Leo